“Ma essi continuarono a peccare contro di lui e a ribellarsi all'Altissimo nel deserto,e tentarono DIO in cuor loro, chiedendo cibo secondo le loro voglie.” (Salmi 78:17-18)
Tutti i credenti prima o poi attraverso il deserto! Una specie di solitudine spirituale lontani dai fratelli, dalla chiesa, “fuori di casa” insomma! Questo deserto è necessario a comprendere meglio le vie di Dio, a consolidare la propria posizione con il Signore per essere da Lui provato. Tuttavia come accadde per israeliti, Dio, nel deserto, non ci fa mancare nulla; nondimeno noi spesso pecchiamo ribellandoci. Talvolta senza rendercene conto tentiamo Dio, chiediamo per noi secondo le nostre voglie, pur sapendo di essere nella prova. Quando sei nella prova fratello, sorella, essa deve essere sopportata; nel momento in cui il lamento di non ricevere ciò che soddisfa le nostre richieste sostituisce il ringraziamento, ci stiamo avviando a tentare il Signore. Noi possiamo esprimere a Dio il nostro lamento, ma questo non deve trasformarsi in ribellione, in disappunto con Dio, poiché procura solo dolori; nel deserto per non perdere la terra, di latte e miele, promessa.

Sezione :

Riflessioni

Note su questo testo :

Tutti i credenti prima o poi attraverso il deserto!

Descrittori :

Riflessioni,Salmi 78:17-18,deserto,spirituale